Ti sveliamo i segreti dei nostri piatti tipici

La Romagna è la terra del mangiar bene. A tavola portiamo le nostre tradizioni, la nostra identità. A tavola ci raccontiamo condividendo con gli amici ricette, trucchi, segreti di una gastronomia che si tramanda da generazioni. Visitando la Romagna trovi ancora gli iconici chioschi della piadina romagnola, il “pane povero” della cucina locale, riconosciuto da un consorzio di tutela D.O.C.; spostandoti lungo la costa puoi assaggiare il brodetto a base di pesce freschissimo. Ma la vera Regina di questa terra resta la pasta fatta in casa come passatelli, strozzapreti, cappelletti, tagliatelle, che puoi gustare anche nei nostri hotel.

Scarica il nostro ricettario

Piadina

Piadina

Ingredienti:

  • 500 gr di farina;
  • 300 gr di strutto;
  • sale;
  • un pizzico di bicarbonato;
  • acqua tiepida.

Preparazione.

Impasta la farina con lo strutto, il sale, il bicarbonato e l’acqua. Lavora l’impasto fino ad ottenere una consistenza piuttosto dura. Stendilo per ottenere dei cerchi dello spessore di ½ cm e circa 15 cm di diametro.
Per tradizione la piada viene cotta sul testo, l’apposita teglia originaria di Montetiffi utilizzata in passato. In alternativa puoi usare una padella antiaderente. Ricordati solo di punzecchiare la piadina con la forchetta e rigirarla spesso. Una volta cotta, farcisci a piacere!

Ragù alla romagnola

Ragù alla romagnola

Ingredienti: 

  • 500 gr di pomodori spellati e puliti;
  • 50 gr di pancetta a cubetti, 300 gr di polpa magra di manzo e 150 gr di fegatini di pollo;
  • 50 gr di burro;
  • ½ bicchiere di vino rosso;
  • brodo di carne;
  • sale, pepe e 1 pizzico di noce moscata.

Preparazione.

Fai soffriggere nel burro un trito di cipolla, carota, sedano e la pancetta a cubetti. Quando il soffritto inizia a dorarsi aggiungi la polpa di manzo e i fegatini di pollo, poi lascia rosolare per qualche minuto. Aggiungi ½ bicchiere di vino rosso e fai evaporare, dopodiché aggiungi i pomodori freschi precedentemente spellati e privati dei semi, aggiungi sale, pepe e noce moscata. Bagna ogni tanto con qualche cucchiaio di brodo di carne e fai cuocere per circa 40 minuti a fuoco basso.

 

Passatelli

Passatelli

Ingredienti (per 6 persone): 

  • 150 gr di pangrattato;
  • 200 gr di parmigiano grattugiato;
  • 4 uova;
  • 1 pizzico di noce moscata;
  • 50 gr di midollo di bue;
  • brodo di carne.

Preparazione.

Impasta tutti gli ingredienti e regola di sale. Per realizzare i passatelli occorre un attrezzo particolare detto “ferro”, ma puoi anche provare con uno schiacciapatate.
Cuoci i tuoi passatelli in abbondante bordo di carne. Appena li vedi affiorare in superficie saranno pronti. Servi il piatto ben caldo.

Saraghina marinata

Saraghina marinata

Ingredienti (per 4 persone):

  • 500 gr di saraghina (sarde);
  • mezzo bicchiere di aceto;
  • 2 bicchieri di farina
  • 1 spicchio di aglio, un cucchiaio di olio, sale e pepe q.b.

Preparazione.

Si tratta di un ottimo piatto della cucina povera romagnola. Riscalda il testo, infarina la saraghina e falla arrostire sulla teglia. Una volta cotta, trasferiscila su un vassoio e condiscila con olio, sale, pepe, aceto bollente e aglio tritato.

Pollo alla cacciatora

Pollo alla cacciatora

Ingredienti (per 4 persone): 

  • 2 polli tagliati a metà;
  • vino bianco;
  • pomodoro;
  • rosmarino, aglio, pepe e sale q.b.

Preparazione.

Taglia il pollo a pezzi e condiscilo con tutti gli ingredienti. Scalda l’olio e fallo rosolare bene da tutte e due le parti per circa 10 minuti. A metà cottura aggiungi il vino e, quasi alla fine, il pomodoro. Questo piatto si accompagna bene a verdure che ne esaltano il sapore.

Ciambella romagnola

Ciambella romagnola

Ingredienti (per 6 persone): 

  • 500 gr di farina;
  • 300 gr di zucchero;
  • 100 gr di burro e 100 gr di margarina, una noce di strutto;
  • 3 uova più un tuorlo per la superficie del dolce;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • scorza di limone grattugiata;
  • latte per amalgamare l’impasto.

Preparazione.

Impasta la farina con il burro, la margarina e lo strutto sciolti, le uova, lo zucchero e il latte necessario per ottenere un impasto consistente. Aggiungi anche lievito e scorza di limone. Imburra uno stampo per dolci e sistema l’impasto della ciambella, spennella la superficie con il tuorlo d’uovo rimasto e cuoci in forno per circa mezz’ora a 180° (se usi il ventilato la cottura è più veloce). Ideale da inzuppare nell’Albana (vino dolce romagnolo), la ciambella si gusta ad ogni ora.